Stanno arrivando. Ancora un po' di pazienza.........................

Intanto si sta incominciando.

 


Ho tanti bei fiori di zucca


e mi sono inventato questa ricetta per non sprecarli:

in una teglia ben unta ho adagiato

a raggiera i fiori molto
abbondanti e li ho salati bene altrimenti poi non sanno di niente,

ho aggiunto pomodorini e

una mozzarella a fettine e

solo sulla mozzarella
ho sparso un po' di origano ;

nel frattempo ho impastato farina e Manitoba con sale, lievito e acqua come x fare una pizza e ho messo la pasta a palla con quattro taglietti a lievitare; dopo un’ ora l'ho di nuovo lavorata e tirata col mattarello ,unta un po' , 

stesa  sui fiori e il resto e rimessa a lievitare :

quasi all'ora di cena ho infornato tutto e fatto cuocere;

poi l'ho tirata fuori dal forno, capovolta e...

buona, delicata e a buon mercato ; personalmente su una
porzione ho  messo una fetta di prosciutto cotto e su un'altra tre
acciughe sotto sale ; gustosissima ;

                                                                    BUON APPETITO.

               GATTAFIN DI LEVANTO


Occorrerebbero le erbette  di campo, con bietole e finocchio selvatico ma vanno ugualmente bene le bietole...
Si lessa, non troppo, la verdura in acqua e sale, si raffredda si strizza e si trita ... Nel frattempo si soffrigge una bella cipolla grande o due per un chilo di erbe, a fettine sottilissime in un
padellone con olio di oliva ,quando sta appassendo si uniscono le erbe e si ripassano bene per asciugarle dall'acqua..

Poi,a freddo si uniscono quattro uova, un etto di parmigiano e,a chi piace, un po' di pecorino , sale , pepe e noce moscata .

A questo punto il ripieno e' fatto.. Ora si stende una sfoglia sottile fatta con farina, olio , acqua e sale e si fanno delle mezzelune a piacere, o piccole o medie e si friggono ....

Appena gonfiano si girano altrimenti colorano troppo, squisiti al palato.



        INSALATA di BACCALA'


 Nei prossimi giorni di festa natalizia si mangia troppo e sulle nostre tavole c'è troppa abbondanza di grassi : vorrei proporre un piatto gustoso e magro da "infilare" fra cotechini e zamponi per riposare un po' lo stomaco:


insalata di baccalà

comprate già bagnato dal negoziante , un bel filetto.. Ma se uno vuole, in due o tre giorni si ammolla a casa in un catino cambiando spesso l'acqua..

A freddo in una pentola grande si porta a bollire e dopo venti minuti si tira su assaggiando se va bene per il proprio palato , attenzione alla schiuma che fuoriesce dalla pentola! 

non mettere sale a bollire , si aggiusta dopo se e' il caso...

poi in una pirofila stendi un letto di fette di patate contemporaneamente bollite in un'altra pentola, olio abbondante, qualche foglia  di basilico, olive taggiasche snocciolate e qualche pezzetto di pomodoro maturo tolti i semi.. e il baccalà a scaglie, pepe se si vuole,un po' di origano e

                                                                                      ...buon appetito!
E' buono caldo, tiepido e in estate freddo e l'indomani e' ancora più gustoso .

RATATUIA

 

Era una pietanza dei contadini francesi.

Composta di verdure nel tempo estivo,

un insieme di pomodori, zucchini, aglio,

patate, basilico, in seguito anche di melan-

zane, fagiolini, tutte rimescolate in umido e con

l’aggiunta di buone olive.

 

  

Pasta alla amatriciana.

 

Occorre la pancetta, peperoncino, pelati,

olio, sale e spaghetti.Pecorino o Parmiggiano.

 

Preparare in padella e soffriggere la pancetta

tagliata a quadretti, dopo aver eliminato

l’abbondanza di grasso, aggiungere vino bianco,

tenere al caldo.

Preparare i pelati, escludendo i semi, e soffriggere

in padella, alcuni mettono anche il soffritto di

cipolla. Cuocere gli spaghetti, controllare sul pacco

i minuti di cottura, colarli e passarli e muoverli al

caldo in padella. Non dimenticare abbondante

pecorino o parmigiano. Buon appetito.

 

Pasta alla carbonara

 

Necessario: Spaghetti, pancetta (o guanciale),olio,

uova, pecorino. (pepe).

Preparare la pancetta a dadi e soffriggere,

sbattere le uova e aggiungervi il pecorino

con un pizzico di pepe. Bollire gli spaghetti

a cottura consigliata, colare e rovesciarvi

il preparato. E’ un piatto veloce, nutriente e gustoso.

Coniglio alla ligure

 

Fare il coniglio a piccoli pezzi, metterlo in acqua e aceto per qualche minuto, sciacquarlo e asciugarlo.

In un tegame largo mettere olio, battuto di pancetta e cipolla tritata.

Scaldare il tutto, aggiungere il coniglio, olive taggiasche snocciolate, pinoli, un trito abbondante di aglio e rosmarino, far rosolare. Aggiungere dado,sale e un buon bicchiere di vino bianco. Far cuocere lentamente per circa 40 minuti, facendolo rosolare delicatamente.

 

Vino consigliato: Rossese di Dolceacqua.

 

Pietanza veloce.

Carne tritata e piselli.

Preparare un soffritto di cipolla e spicco d’aglio,

aggiungere tritata e fare rosolare e cuocere bene,

mettere un bicchiere di vino bianco, mezzo

mestolo d’acqua e due foglie di salvia,

mezzo dado, aggiungere

piselli e cuocere ancora per 10 minuti.

Torta rustica e capricciosa.

 

Tre etti di farina, lievito, pizzico di sale, un cucchiaio di zucchero, due tazzine di caffè, due tuorli di uovo, uvetta, frutta candida, pinoli, latte tiepido e due cucchiai d'olio d'oliva.

 

Impastare il tutto lasciandolo morbido. Ungere con burro la teglia, versare il preparato e distenderlo.

Mettere al forno a 140 gradi per quasi tre quarti d’ora.

 

POLPETTE al Pomodoro:

 

Con avanzi di carne, ben tritata, con il rimanente riso del mezzodì,

con l’aggiunta di due patate ben schiacciate, con un solo uovo e una manciata di grattato, tutto bene amalgamato, componete le porzioni,

arrotolatele nel pane grattugiato e ponetele in una teglia con poco olio e pomodoro.

Aggiungetevi sopra una spruzzatina di origano e in 20 minuti di forno a 180 gradi avete un piatto appetitoso da servire con:

 

FAGIOLI in umido – soffriggete le cipolle in poco olio con uno spicchio d’aglio, aggiungetevi mezzo bicchiere di vino bianco e fate cuocere.

Unitevi i fagioli borlotti già cotti e lasciateli per 10 minuti. Serviteli caldi.

RISOTTO al pomodoro


Provvedere: cipolla aglio, salvia, rosmarino, foglia di alloro, tritata, vino rosso e il riso.
Tritare cipolla, aglio, salvia e rosmarino, soffriggere con poco olio, alloro, aggiungere carne trita, bagnare con vino rosso, mettervi il riso necessario e far soffriggere per due minuti, aggiungere i pelati già schiacciati e aggiungervi brodo o di carne o di dado e far cuocere per venti minuti.

 

 

FAGIOLI ALLA FRANCESCANA

 Ogni ingrediente deve avere la medesima quantità
  di carne, di cipolle ecc....
 Soffriggere le cipolle e passarle, aggiungere la carne trita  e dopo
 vino bianco, aggiungere mazzetto di rosmarino, salvia e  alloro.
 Far bollire a parte i fagioli.

 Preparare il pomodoro  passato.
  Quando i fagioli sono cotti, togliere l'acqua con la  cannuccia in modo  che  rimanga il fondo che è il migliore. Unire il tutto e  far bollire  ancora un  poco...servire caldi

DAVANTI A TE, SIGNORE
DAVANTI A TE, SIGNORE

OROSCOPO di vita Scout

  clicca l'icona!!!!!!!!!!!!!!

Oroscopo di Vita Scout.pps
Presentazione Microsoft Power Point 5.8 MB

W gli Scouts

Nel bosco c'è

la luce

per un buon cammino..